Iscriviti alla newsletter
Seguici su Twitter
Privacy and cookies
Fondato nel 2014
Mercoledì 16 Agosto 2017

Ultima’ora

Futuro incerto su FondiNPS

di la redazione
31/07/2017

FondINPS è il fondo pensione residuale, gestito dall’Inps, introdotto dalla riforma delle pensioni integrative del 2005.

La Covip nella propria Relazione annuale esprime alcune considerazioni sulla sostenibilità prospettica dello strumento previdenziale, anche alla luce di una verifica ispettiva, ritenendo che vi siano crescenti difficoltà di tale fondo a mantenere condizioni di efficienza operativa La fragilità che ne connota l’assetto organizzativo, sottolinea la Autorità di Vigilanza, si inserisce in un peculiare contesto strutturale condizionato dalla sostanziale assenza di prospettive di crescita del numero di adesioni tacite che possano confluire in tale forma pensionistica.

Ciò comporta che i costi affrontati per la copertura delle attività del fondo risultano di entità significativa in rapporto alle dimensioni patrimoniali esigue, che non appaiono suscettibili di un’adeguata evoluzione.

Quali sono i fondamenti della valutazione ? In primo luogo il fenomeno delle adesioni tacite, che nel momento iniziale della riforma della previdenza complementare (2007-2008) ha rappresentato circa il 30 per cento del totale delle nuove adesioni a forme di tipo negoziale, è andato gradualmente affievolendosi.

Viene poi sottolineato come nel contempo, con la costituzione di nuove forme pensionistiche, si è andato ormai completando il quadro dei settori produttivi coperti da un proprio fondo pensione, rendendo sempre più esiguo l’ambito dei potenziali aderenti a FondINPS. A fronte poi di circa 37.000 iscritti risultanti dalle segnalazioni a fine 2016 coloro che hanno effettuato versamenti in tale anno risultano meno di 6 mila unità, con una riduzione di quasi un quarto rispetto all’anno precedente e con una contrazione anche del flusso complessivo dei contributi di oltre il 16 per cento rispetto al 2015.

In considerazione di ciò, tenuto conto della peculiarità del fondo pensione, anche con riguardo alla sua natura e alle competenze in materia di nomina e composizione dei relativi organi, la Covip, ha rappresentato ai Ministeri del lavoro e dell’economia la valutazione che siano venute meno le condizioni che hanno portato all’istituzione di un’autonoma forma di previdenza complementare di tipo residuale e la conseguente proposta di soppressione del fondo medesimo, mediante intervento normativo. Al riguardo, è stata anche formulata una proposta volta ad individuare diversamente le modalità di chiusura del sistema con riguardo alle adesioni tacite di lavoratori privi di una forma collettiva di riferimento.


Articoli correlati

I più letti...
Finanza e mercati
FTSE 100
7436.88
+53.03
Nikkei 225
19729.28
-24.03
S&P 500
2472.96
+8.35
Crude Oil
N/A
N/A

Previnet Europa Italia